Header2016.jpg

BARCA RENO - FOSSOLO  3 - 0  (1°T  1-0   2°T  2-1   3°T  2-1)

ARTICOLO DI STEFANO

FORMAZIONE 1° TEMPO

MAZZARA-SFORZINI-SGARZI-GAMBERINI-MILIOTI-COSTA

Le due squadre iniziano con lo studiarsi reciprocamente senza farsi troppo male fino al 4° minuto quando il nostro portierone Emanuele si supera in una strepitosa parata , un minuto dopo Leonardo dalla lunga distanza fa partire un bolide che però esce di poco. All’ 11° minuto Nicolò prova a prendere la mira calciando una punizione molto insidiosa, allo scadere del tempo oramai indirizzato sullo zero a zero Alessandro si procura una punizione da distanza interessante, Nicolò batte una splendida punizione e mette la palla nel sacco.

FORMAZIONE 2° TEMPO

IACOBELLIS-SFORZINI-ATTOLINI-SELLERI-MATTIOLI-RAUCCI

Il secondo tempo inizia con i ragazzi subito all’attacco, Filippo ci prova subito al 1° minuto e al 2° minuto, Mattia sulla destra in posizione defilata riesce ad insaccare la palla con un  siluro perfetto.La situazione si ripete Filippo prova  ad impensierire il portire al 3° minuto e Mattia infila la sua doppietta personale al 4°. Mentre la partita sembra andare nel verso giusto senza problemi un disguido difensivo provoca un autogol che riporta in partita il Fossolo. Al 7° è da evidenziare un tiro insidioso di Edoardo Sforzini e poi nulla di eclatante , i ragazzi comunque chiudono il tempo senza troppi affanni.

FORMAZIONE 3°TEMPO

MAZZARA-SFORZINI-SGARZI-GAMBERINI-MILIOTI-COSTA

 

Il Fossolo parte subito in quarta e al 1° minuto riescono a segnare. Nei primi quattro minuti il Fossolo  confeziona altri due tiri molto insidiosi. I ragazzi però non si fanno sopraffare e in giro di 3 minuti dal 7° al 10° minuto mettono a segno tre reti che chiudono definitivamente gara e torneo. Gol al 7° di Nicolò e doppietta di Paolo  all’8° e 10°. La gara termina con la vittoria del Barca Reno che si assicura il torneo del Lame vincendo tutte le gare mettendo in evidenza grande carattere e grande spirito di squadra.

Bravi Pulcini 2005 e grandi i  mister Mauro Pasini  e Franco Zanetti .